8 giorni – 1380 KM – viaggio in fuoristrada
6 notti in Riad/Hotels di Charme ed una notte in Campo Tendato

E’ un viaggio che permette di scoprire i differenti aspetti di questo Paese dai forti contrasti di colori, ambienti e popolazioni: le foreste dell’Atlante, le regioni sahariane, la splendida architettura in terra pressata, le tracce del commercio carovaniero, le tradizioni delle tribù berbere del deserto, la vita brulicante di Marrakech. La scelta accurata delle strutture per i pernottamenti aggiunge fascino a questo viaggio davvero indimenticabile.

LETTURE CONSIGLIATE per avvicinarsi al viaggio:
Marrakech e dintorni. Il fascino della città rossa – di Alessandra Bravin, ed. Polaris, 2010 Monumenti, storie e leggende non solo della più famosa città del Marocco, ma anche della regione fra la costa e l’Alto Atlante.

Marocco, città imperiali, castelli di terra e oasi del Sud – di Alessandra Bravin, ed. Polaris, 2006. La guida più completa con un grande spazio dedicato alle regioni meridionali

PROGRAMMA:

1° giorno ITALIA – MARRAKECH
Accoglienza all’aeroporto e trasferimento nella struttura prescelta. Cena libera.

2° giorno MARRAKECH – OUARZAZATE
La prima traversata dell’Atlante ci porta attraverso verdi vallate, boschi di pini e lecci, fino al passo del Tizi ‘n Tichka a 2200 m. Superato il valico deviamo verso il villaggio di Telouèt, dove sorge una imponente kasba. Benché in rovina, al suo interno sono miracolosamente preservate alcune stanze con raffinate decorazioni di stucchi e tessuti. Era la dimora del Pascià El Glaoui, ultimo governatore di
Marrakech e del sud. Si continua lungo la “via del sale”. Il nome proviene dalla presenza di una cava di salgemma tuttora sfruttata con metodi artigianali. La “via del sale” prosegue sul costone della montagna, fra panorami spettacolari e villaggi appesi alla roccia, fino a Ait Benhaddou, celebre ksar, iscritto nella lista Unesco del Patrimonio dell’Umanità. Innumerevoli i film girati qui: Il Gladiatore, Un thè nel deserto, Lawrence d’Arabia…. Cena e pernottamento in hotel de charme.

3° giorno OUARZAZATE – TINJDAD
A Ouarzazate visiteremo la kasba di Taourirt, complesso monumentale costruito interamente in terra pressata, ora monumento nazionale. Partenza in direzione dell’oasi di Skoura, che ospita nel labirinto di palme alcune splendide architetture di terra. Proseguiamo costeggiando il fiume Dadès, presso il quale sorgono numerosi villaggi circondati un tempo da mura possenti. Nelle Gole del Dadès, che
risaliremo per un tratto, sorgono altissime case in terra cruda, delle vere e proprie case-fortezza, che hanno per sfondo le forme bizzarre delle rocce. Visita poi alle Gole del Todra dove il fiume ha creato passaggi fra le pareti larghi in alcuni punti non più di 20 metri. Cena e pernottamento in una kasba restaurata all’interno dell’oasi, dove si trova anche il bel Museo delle Oasi.

4° giorno TINJDAD – MERZOUGA
Si lascia l’Alto Atlante in direzione della valle del Tafilalet attraversando numerosi palmeti, un tempo alimentati dalle “khettara”, canali sotterranei di adduzione dell’acqua, di cui si vedono tuttora le strutture in superficie. Sosta nei pressi di Tinjdad dove sorge nel cuore del villaggio un bellissimo “museo delle oasi”. Prosecuzione per Merzouga. Cena e pernottamento in un campo preallestito nell’Erg Chebbi ai piedi delle dune più alte del Marocco.

5° giorno MERZOUGA – ZAGORA
Un risveglio antelucano sarà ricompensato dalla meraviglia di assistere al sorgere del sole sulle dune. Nel lasciare Merzouga percorriamo il “circuito delle oasi”, percorso di incredibile bellezza attraverso il palmeto, i piccoli orti e i secolari villaggi di terra. Oltrepassiamo i villaggi di Rissani, Alnif e Tazzarine. Da qui incontriamo la pista carovaniera che univa la Valle del Draa e la Valle del Tafilalet. Arrivo a Zagora, cena e pernottamento in un hotel de charme.

6° giorno ZAGORA – MARRAKECH
Da Zagora si risale la Valle del Drâa, lungo nastro verde di palmeti ininterrotti costellati di kasbe in terra pressata. La valle è un monumento in sé, stupenda dal punto di vista paesaggistico e famosa per le sue kasba. Si costeggia per buona parte il fiume e lo splendido palmeto interamente coltivato. Oltrepassata Ouarzazate, si affronta il valico del Tizi’n Tichka, che offre panorami di verdissimi boschi, prima di
giungere a Marrakech. Pernottamento nella struttura prescelta. Cena libera.

7° giorno MARRAKECH
Fondata circa mille anni fa, Marrakech conserva ancora le sue antiche mura che racchiudono la più famosa medina del Marocco, labirinto di stradine con i souk affollati di merci e di gente. I monumenti storici ci ricordano i suoi fasti: le Tombe Saadiane (XVII secolo), il Palazzo Bahia (inizio XIX secolo) e la famosa scuola coranica Medersa ben Youssef, fastoso riad ora trasformato in museo etnografico. Il
cuore della città è Jemaa el-Fna, che cambia aspetto nelle diverse ore della giornata. Al mattino è il centro del commercio, affollata di bancarelle e di venditori. Al pomeriggio Jemaa el-Fna è il palcoscenico per ogni sorta di esibizione, dai saltimbanchi agli incantatori di serpenti, dai ballerini ai musicisti. Poi si installano magicamente le bancarelle dei ristorantini, affollati fino a notte inoltrata, che propongono la cucina familiare accompagnata naturalmente da tanto thè verde, dolce e forte, aromatizzato con profumata menta fresca. Pranzo in un ristorante storico della medina, cena libera.

8° giorno MARRAKECH – ITALIA
Trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia e fine dei servizi.

Quotazioni su misura per piccoli gruppi

La quota comprende:

Trasferimenti da e per l’aeroporto di Marrakech con veicolo privato
Veicolo fuoristrada (Toyota) con carburante e autista dal 2° giorno al 6° giorno compreso
Autista-guida parlante italiano dal 2° giorno al 7° giorno compreso
Pernottamenti in camera doppia in mezza pensione tranne a Marrakech
Ingressi a Tombe Saadiane, Medersa Ben Youssef e Palazzo Bahia
Ingresso Museo delle Oasi
Visita guidata in italiano di Marrakech
Facchinaggio negli alberghi
Assicurazione assistenza, medico e bagaglio.

Il nostro viaggio non comprende (ma potrebbe …):
Il trasporto dall’Italia
I pranzi: in corso di viaggio
Guida in italiano dal 2° al 6° giorno
Le cene a Marrakech
Le mance
Le bevande alcooliche e non
Gli extra
L’assicurazione annullamento
Tutto quanto non indicato sopra