28 – 30 Maggio 2016

Scaricate il programma  In collaborazione con  EX ALLIEVI RIV-SKF TORINO

Una città, Parma, a misura d’uomo (e di biciclette) ricca di tesori artistici e di atmosfere e poi, piccoli borghi, rocche, eccellenze culinarie e grandi personaggi… Un tuffo nella grande ricchezza dell’Italia ‘minore’. 

28 Maggio PARMA

Partenza alle ore 07,00 in pullman gran turismo per Parma. Pranzo e visita della città: il Duomo, il Battistero, il Teatro Farnese, la chiesa della Steccata. Trasferimento in hotel per cena e pernottamento.

29 Maggio CASTELL’ ARQUATO E VIGOLENO

Dopo la colazione partenza per la visita al bellissimo borgo di Castell’Arquato: l’imponente Torrione Farnesiano. Accanto si erige il Palazzo del Duca con l’omonima fontana. Proseguendo la salita e prendendo la via chiamata “Solata” appare la maestosa Rocca Viscontea. Giunti davanti alla Rocca lo sguardo rimane incantato dalla Piazza Monumentale in cui sono rappresentati i tre poteri del medioevo: il potere religioso (la Collegiata), il potere militare (la Rocca), il potere politico (il Palazzo del Podestà). Proseguimento per il borgo fortificato di Vigoleno si impone per l’integrità del sistema difensivo, esempio perfetto della logica abitativa del medioevo. Imponenti le mura merlate, percorse in parte da un panoramico camminamento di ronda da cui spicca la mole del mastio. In piazza la fontana cinquecentesca e nel borgo la chiesa romanica di San Giorgio. Breve sosta al Battistero romanico di Vigolo Marchesi.  Rientro a Parma per cena e pernottamento.

30 Maggio LA “BASSA PARMENSE”

Dopo la colazione partenza per la visita ai ‘luoghi verdiani’ esterna della Casa Natale di Verdi e alla chiesa di San Michele Arcangelo. Visita di Villa Sant’Agata (ore 0930) dove più che in ogni altro luogo si ‘respira’ la presenza di Giuseppe Verdi: l’artista è stato geometra, muratore, architetto giardiniere di quella che è la ‘sua’ casa… Continueremo con la sosta al centro  di  Giovannino Guareschi, saremo accolti dal figlio  o dalla  nipote  e  si  scopriranno aspetti noti  e meno moti del “ papa’”  di  Don Camillo presentati  che l’ironia tipica dello scrittore. Pranzo. Proseguimento per visita La Rocca Meli Lupi di Soragna voluta dai feudatari di Soragna, i marchesi Bonifacio ed Antonio Lupi, nel 1385, viene trasformata nel secolo XVII in splendida e fastosa residenza dei Principi Meli Lupi, che ancora oggi ne sono proprietari. Stupende sale impreziosite da mobili e arredi del primo Barocco. Le sale della Rocca sono impreziosite da mobili ed arredi secenteschi, non mancano pure testimonianze di epoche precedenti. Continuazione per Rocca di Sanvitale di Fontanellato che si erge, incantevole, al centro del borgo, circondata da ampio fossato colmo d’acqua: racchiude uno dei capolavori del manierismo italiano, la saletta dipinta dal Parmigianino nel 1524 con il mito di Diana e Atteone. All’interno della Rocca ancora intatto l’appartamento nobile dei Sanvitale. Nella Rocca Sanvitale di Fontanellato visitabile l’unica Camera Ottica in funzione in Italia.

Rientro a Torino per le ore 21,00 circa.

*** gli orari e l’itinerario potranno subire variazioni in base alle disponibilità degli ingressi.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:

25 PARTECIPANTI  €. 480,00
35 PARTECIPANTI  €. 440,00
Supplemento camera doppia uso singola €. 65,00

Tassa di soggiorno €. 3,00 al giorno da pagare in loco

LA QUOTA COMPRENDE: -Viaggio in pullman gran turismo; Sistemazione in hotel; tre pranzi tutti con menu tipico e due cene; le bevande; gli ingressi e le visite guidate; l’assicurazione medico bagaglio; l’accompagnatore.

ISCRIZIONI IN CORSO in agenzia al tel 0117732249 o alla mail info@mondoinvaligia.it