Tag: Toscana

val-d-orcia

Val d’ Orcia tra crete senesi e grossetano

18-22 Giugno

Scaricate il programma  in collaborazione con Associazione Seniores Reale Mutua

1° GIORNO – 18/6/2018 – Torino – Monte Oliveto – Chianciano

Ritrovo presso la Sede del Circolo Ricreativo Reale Group (Strada Borgaretto, 6 – Beinasco) alle ore 5,45 e partenza alle ore 6,00 in pullman G.T. per la Toscana. Pranzo e, nel pomeriggio, visita dell’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore in provincia di Siena. Costruita nel 1319, una delle funzioni più vecchie dell’Abbazia era quella di ricovero ospedaliero lungo la Via Francigena. L’Abbazia vanta la presenza, nel chiostro grande, di un importante ciclo d’affreschi – con storie di S. Benedetto – dovuti a Luca Signorelli che, nel 1497, dipinse tutta la parete d’ingresso ed a Giovanni Antonio Bazzi detto “il Sodoma” che completò le altre tre pareti nel brevissimo tempo di tre anni a partire dal 1505 (anno in cui al Signorelli fu commissionato di dipingere il Duomo di Orvieto). Due artisti completamente diversi nel carattere e nelle opere, diversità queste che si confrontano negli affreschi dell’Abbazia di Monte Oliveto dove l’impronta di austerità del Signorelli quasi è di contrasto con la vitalità e la vivacità che il Sodoma seppe imprimere alla sua pittura. Proseguimento per Chianciano, sistemazione in hotel 4**** (dove si pernotterà per tutte e quattro le notti), cena e pernottamento.

2° GIORNO – 19/6/2018 – Chianciano – Siena – Abbazia di San Galgano – Chianciano

Dopo la colazione, partenza per Siena e visita guidata della città, tra monumenti e testimonianze storiche assolutamente imperdibili: Piazza del Campo, il palcoscenico dell’emozionante Palio dalla forma particolare a conchiglia, gli splendidi Palazzi d’epoca (come Palazzo Tolomei e Palazzo Salimbeni) e la Cattedrale di Santa Maria Assunta dall’inconfondibile facciata in marmo a strisce bianche e nere. Dopo le visite, tempo a disposizione per immergersi nelle atmosfere del centro e nei caffè storici dove vi aspettano i gustosi Ricciarelli, simboli della pasticceria senese. Pranzo in ristorante e proseguimento per l’Abbazia di San Galgano. A circa 40 Km da Siena, in una valle isolata tra le colline, si trovano un’antica e grandiosa Abbazia cistercense ed una piccola cappella di forma circolare al cui interno si custodisce una delle “reliquie” più affascinanti e misteriose dell’intera Regione: “la spada nella roccia di San Galgano”. Proprio al centro della cappella circolare, dal pavimento in cotto, sporge infatti uno sperone di roccia al cui interno è incastonata una spada cruciforme che dalle analisi risulta forgiata all’incirca nel 1170. Lo spettacolo è a dir poco suggestivo ed il richiamo al ciclo bretone di Re Artù ed a quella “spada nella roccia” è immediato!  Rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° GIORNO – 20/6/2018 – Chianciano – Pitigliano – Sorano – Sovana – Chianciano

Dopo la colazione, partenza per la provincia di Grosseto ed intera giornata dedicata alle visite, con guida, di: Pitigliano, il cui panorama offre uno scenario da fiaba di un promontorio di suggestiva e selvaggia bellezza. La sua urbanistica tipicamente medioevale invita a passeggiare per i vicoli, con le tante piccole botteghe artigiane, immersi nei colori del tufo; Sorano, importantissimo centro etrusco e florida città durante il Medioevo, come ancora oggi testimoniano i numerosi edifici religiosi e civili del borgo; Sovana, un luogo sospeso nel tempo custode della Tomba di Ildebranda indicata come il capolavoro di tutti i sepolcri etruschi.
Per chi lo desidererà, sarà possibile effettuare un  facile trekking* di 5 km., lungo quella che è denominata “La Via delle Cave”: un itinerario, nel cuore della Maremma, che unisce due delle aree archeologiche monumentali dell’Etruria; il percorso alterna i tratti ombrosi ed angusti delle antiche vie con gli spazi aperti degli altopiani, le vestigia dell’antica civiltà etrusca con i piccoli gioielli architettonici delle cittadine che attraversa.
*Si raccomanda l’uso di scarponcini da trekking.
Rientro in hotel, cena e pernottamento.

4° GIORNO – 21/6/2018 – Chianciano – Sant’Antimo – Montalcino – San Quirico d’Orcia – Bagno Vignoni – Chianciano

Dopo la colazione, partenza per Sant’Antimo, uno dei monumenti più belli e suggestivi in stile romanico con evidenti richiami ai modelli lombardi. Proseguimento per Montalcino, la patria di uno dei vini toscani più conosciuti del mondo: il Brunello. Continuazione per San Quirico d’Orcia, un paese di antiche origini etrusche che conserva una bella struttura medioevale; è posizionato sulle alture che separano la Val d’Orcia dalla Val d’Asso, in un territorio dai panorami mozzafiato, ed è stato inserito dall’UNESCO tra i patrimoni dell’Umanità. Continuazione per Bagno Vignoni, uno dei borghi medioevali più suggestivi della Toscana, sviluppato attorno alla vasca in cui sgorgano dal suolo vulcanico le acque della sorgente termale originale. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

5° GIORNO – 22/6/2018 – Chianciano– Pienza – Torino

Dopo la colazione, partenza per Pienza, città del Rinascimento per eccellenza. “Nata da un pensiero d’amore e da un sogno di bellezza” (G. Pascoli), Pienza è un gioiello senza precedenti, esempio di armonia e perfezione architettonica. Pranzo e, nel pomeriggio, partenza per Torino con rientro previsto per le ore 22,00 circa.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE  (minimo 25, massimo 45 Partecipanti):

€ 650,00 per persona in camera doppia
€ 80,00 quale Supplemento per Camera singola (massimo  3 camere disponibili).

Qualora non si dovesse raggiungere il minimo di 25 Partecipanti, gli Iscritti verranno interpellati per decidere con loro se annullare il viaggio oppure mantenerlo adeguando le tariffe.

LA QUOTA COMPRENDE:

viaggio in pullman G.T. – sistemazione in hotel 4 **** a Chianciano – trattamento di pensione completa dal pranzo del primo giorno al pranzo dell’ultimo (bevande incluse) – i pass d’ingresso bus alle città d’arte – ingressi e visite guidate come da programma – accompagnatore da Torino per tutta la durata del viaggio – assicurazione medico e perdita bagaglio.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

La tassa di soggiorno comunale da pagare in loco, se richiesta – mance – facchinaggi –- tutto quanto non precisato ne “LA QUOTA COMPRENDE”.

Comunichiamo che, per chi lo desiderasse, è possibile stipulare l’Assicurazione annullamento viaggio direttamente presso l’Agenzia di viaggi (35,00 euro presso Allianz).

ADESIONE ED ISCRIZIONE entro e non oltre venerdì 20/4/2018.

Cave in 4x4

ALTA TOSCANA: Storia e storie di lavoratori, artisti e pellegrini.

11-14 Settembre 2016

Scaricate il programma in collaborazione con ALI Intesa San Paolo Sezione Senior del Gruppo Piemonte e Valle d’Aosta

1° giorno Domenica 11 Settembre 2016: TORINO – LUCCA

Partenza alle ore 7,00 da Corso Bolzano  all’altezza della cassa del parcheggio (all’altezza del civico 44) . Partenza per  Lucca, una delle città più suggestive e romantiche d’Italia. Pranzo. La visita guidata consente di ammirare il Duomo di S. Martino (meta fondamentale per i pellegrini medioevali che da qui passavano per venerare l’immagine del “Volto Santo” di Cristo, ancora oggi simbolo della città) ed il misterioso crocefisso noto come  “Volto santo”, ma le testimonianze dell’antico splendore di Lucca sono innumerevoli: l’anfiteatro romano, le chiese di S. Giovanni, S. Frediano (col meraviglioso mosaico romanico), S. Maria e soprattutto S. Michele in Foro, la torre Guinigi (sulla cui sommità crescono querce secolari), così come le case-torri, le caratteristiche vie medioevali (su tutte Via degli antiquari e l’elegante Via Fillungo) e le mura cinquecentesche. Trasferimento in hotel cena e pernottamento.

 2° giorno Lunedì 12 Settembre: CARRARA E LE SUE CAVE

Dopo la colazione incontro con la Guida e partenza in direzione delle cave di marmo di Carrara. Sosta in prossimità di una cava in attività per conoscere i metodi di estrazione antichi e moderni e per vedere soddisfatte tutte le curiosità di carattere tecnico e geologico. Di seguito, grazie a veicoli fuoristrada speciali ed ad autisti altamente specializzati, le vostre guide turistiche personali vi condurranno, percorrendo strade tortuose e ripidissime, fino alle cave più alte, in uno scenario grandioso ed irripetibile. Una breve pausa fotografica per poi riprendere a salire e salire e salire ancora fino a 1.200 metri s.l.m. per godere una vista indescrivibile ed una sensazione di estasi pura. Al termine dell’escursione si prosegue fino a Colonnata dove visitiamo una “larderia” per vedere come e capire perché si produce e si fa maturare a lungo (e senza fretta) il rinomato “Lardo di Colonnata IGP”. Scopriamo il “miracolo” che lo ha reso famoso e chiaramente, ci concediamo un assaggio con pranzo tipico. Rientro a Carrara per la visita guidata: botteghe artigiane del ‘300, il Duomo ed il castello Malaspina (XI sec.), i palazzi barocchi e case e fontane e strade e mura cittadine, tutto rigorosamente edificato con l’unico materiale disponibile: il marmo. Forma e materia, lusso e necessità, ecco la Carrara che (ancora) non conoscete. Trasferimento in albergo cena e pernottamento.

3° giorno Martedì 13 Settembre: LA LUNIGIANA

Colazione in hotel. Incontro con la Guida e partenza in pullman in direzione di Aulla; visita guidata dell’Abbazia di San Caprasio e dell’annesso Museo del Pellegrino. Trasferimento a Filetto e visita guidata del misterioso ed antichissimo borgo bizantino. Pranzo con menu tipico.  Nel pomeriggio visita del borgo mercatale di Bagnone e della Pieve di S. Stefano di Sorano. Al termine partenza per il rientro in hotel.

4° giorno Mercoledì 14 Settembre: PIETRASANTA – FOSDINOVO – SARZANA 

Dopo la  colazione partenza per Pietrasanta: è un perfetto esempio del borgo mercantile di fondazione lungo l’antica via Francigena, con la sua struttura rettangolare e l’impianto a scacchiera. Negli ultimi decenni è diventato il capoluogo artistico della Versilia, luogo si esposizione e ritrovo dei più grandi scultori internazionali. Ogni mese le sue piazze e le sue chiese medievali ospitano nuove esposizioni, creando un magico contrasto al cui fascino è difficile sottrarsi. L’itinerario consentirà di visitare la Collegiata di S. Martino (XIII sec.) col rosone del Riccomanni ed il pulpito di Stagio Stagi, l’oratorio ed il convento degli Agostiniani (oggi sede del “museo dei Bozzetti”). Lungo il percorso, visita della Piazza del centauro e, in seguito della chiesa di Sant’Antonio Abate coi dipinti murali di Botero. Continuazione per Fosdinovo le cui fortune sono legate al nuovo tracciato viario (la Faucenova= il nuovo passo), tra la costa e le valli interne della Lunigiana orientale, voluto dal vescovo di Luni nell’XI sec.  Nel 1340 Spinetta Malaspina “Il Grande”, prese possesso di Fosdinovo, dando origine alla dinastia che dominerà il borgo ed il castello fino al 1797.La felicissima posizione geografica ne fece uno dei passaggi obbligati dei pellegrini e dei mercanti fino a tutto il ‘600, dando forte impulso all’economia locale, come testimoniano i 2 bellissimi oratori e la oltremodo ricca chiesa parrocchiale. Visita del  castello frutto di continui ampliamenti e ristrutturazioni avvenuti nel corso dei secoli.  Pranzo tipico. Sarzana è un fiorente mercatale sviluppatosi in epoca medievale sotto il controllo dei Vescovi di Luni, sfruttando la sua posizione strategica lungo una diramazione della Via Francigena, ancora oggi mantiene la sua vocazione agli scambi ed ai commerci. Per la sua importanza economica subì il dominio di Pisa, Lucca, Firenze ed infine Genova che ne fece il proprio caposaldo militare nel Levante Ligure fino all’unità d’Italia All’interno del borgo, ancora quasi interamente cinto dalle sue antiche mura, ricchissime ed inaspettate chiese, una tra le Pievi più antiche della Provincia spezzina e, ancora, carruggi con botteghe di antiquari e restauratori, antichi e nobilissimi palazzi. Al termine della visita partenza per il  rientro a Torino.

L’ordine delle visite dovrà essere adattato in base all’orario e al giorno di accesso alle cave, che,  essendo luogo di lavoro, è regolamentato.  In caso di gruppo numeroso lo stesso verrà diviso in due parti con l’inversione dell’itinerario (solitamente con un gruppo da 50 mentre una metà visita Carrara  e l’altra le cave al mattino e nel pomeriggio il percorso è invertito) . In  ogni jeep  ci sono  6/7  posti.

 

 QUOTA DI PARTECIPAZIONE: per gruppo di minimo 30 pesrsone

 Costo a persona 530,00 in camera doppia Supplemento singola (disponibilità limitata) € 60.00

 LA QUOTA COMPRENDE:

Viaggio in pullman G.T.  – Guida locale per tutte le visite – Sistemazione in Hotel 3*  in Versilia con trattamento di mezza pensione con bevande – Escursione esclusiva in jeep all’interno delle cave di marmo con guide/autisti abilitati – Quattro pranzi tipici con bevande – Ingresso al castello di Fosdinovo – Accompagnatore – Assicurazione medico, bagaglio e annullamento

LA QUOTA NON COMPRENDE:

Gli extra e le spese personali e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende” – La tassa di soggiorno se in vigore alla data di effettuazione del viaggio.

PENALITA’ PER ANNULLAMENTI:

10% fino a 30 giorni lavorativi prima della partenza;
30% fino a 20 giorni lavorativi prima della partenza;
50% fino a 12 giorni lavorativi prima della partenza;
75% fino a  4 giorni lavorativi prima della partenza;
100% oltre tale termine e durante lo svolgimento del viaggio.

Le eventuali penali verranno rimborsate dall’assicurazione con una franchigia del 10% a carico dell’assicurato.

 

Il Mondo in Valigia di C&D Viaggi sas - Via Gian Francesco Re, 1 - 10146 Torino - Tel. +39 0117732249 - info@mondoinvaligia.it
P.iva: 07585620011 Aut. num 31580 del 25/02/2002 Registro imprese CCIAA n.903970 | Condizioni Generali | realizzato da Mediares S.c.
Il Mondo in Valigia garantisce le tue vacanze con Fondo Vacanze Felici S.c.a.r.l. Iscrizione n.825

Per condividere e partecipare
Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On PinterestCheck Our Feed