Articoli

Santa Maria di Leuca

27 -31  marzo  2020 – RIMANDATO

Scarica il programma ed i dettagli per l’iscrizione

1° giornoArrivo a LECCE
Arrivo dei partecipanti all’aeroporto di Brindisi (o alla stazione di Lecce). Transfer a Lecce e visita della città con guida turistica abilitata. Cena in locale tipico e pernottamento a Lecce

2° giornoTrekking verso OTRANTO
Dopo la colazione transfer al punto di partenza del trekking, cammino a bordo mare lungo la costa Adriatica. Pranzo “pic nic” con prodotti locali. Arrivo ad Otranto, visita della città con guida turistica, cena libera e pernottamento.

3° giorno –  Faro della Palascia
Partenza da Otranto, trekking attraverso pinete, torri costiere ad antiche cave fino al punto più ad Est d’Italia, il faro della Palascia. A fine giornata aperitivo con i piedi in mare. Cammino verso l’interno e arrivo in Masseria. Cena libera . Pernottamento in masseria.

4° giorno –  Dolmen e Menhir di Giurdignano
Proseguimento del trekking nell’entroterra attraverso uno dei parchi megalitici più grandi d’Europa, tra Dolmen, Menhir, frantoi ipogei e cappelle rurali nel silenzio millenario degli uliveti. Pic nic con prodotti locali. Cena e pernottamento in masseria /agriturismo.

5° giorno –  Canyon del Ciolo e Santa Maria di Leuca
Transfer con bus privato verso Sud, in direzione di S. Maria di Leuca, spettacolare trekking in ambiente costiero roccioso tra “muntagnate” e “pajare”, con arrivo per pranzo al Canyon del Ciolo. Nel primo pomeriggio breve transfert al Santuario di S Maria di Leuca, lo storico De Finibus Terrae, per una breve sosta. Al termine transfer all’aeroporto Brindisi e rientro alle destinazioni di partenza.

_____________________________________________________

Lunghezza trekking km giornalieri: tra i 15/19 km
Percorso facile, prevalentemente senza dislivelli.
Caratteristiche: manto sabbioso, sterrato non accidentato, brevi tratti impegnativi su roccia lungo la costa, stradine secondarie asfaltate e sterrate.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE
Per un minimo  di  8  fino ad un massimo di 14 partecipanti     € 510.00
Oltre i 15 partecipanti                                                                            € 440.00
Supplemento camera singola                                                               € 60,00

La quota comprende :
4 pernottamenti in hotel / masseria/agriturismo in trattamento di pernottamento e colazione
Transfer da aeroporto a Lecce
Transfer da Lecce all’inizio della prima camminata
Trasferimento per Santa Maria di Leuca
Auto di supporto ove necessaria e trasporto valigie
2 pic nic
Visita con guida locale  di Otranto e di Lecce
Guida escursionistica per tutto il trekking
1 cena  a Lecce
1 cena in Masseria /agriturismo
Ingresso alla Fondazione le Costantine
Ingresso cripta e frantoio  ipogeo Giudignano
Assicurazione sanitaria/infortuni e bagaglio

La quota non comprende:
I pasti non menzionati
il trasporto   (verrà acquistato al raggiungimento di 8 partecipanti  dalla stessa città di partenza alla migliore tariffa disponibile al momento dell’acquisto )

Il presente programma è stato stilato sulla base dei seguenti orari da Torino :

27 MARZO   VOLO RYAN AIR TORINO  0855 – BRINDISI  10,40
31 MARZO   VOLO  RYAN AIR  BRINDISI 19,45  TORINO  2130
Al  30/12 la tariffa aerea con bagaglio  a mano era di circa € 130/150

Per partenze da tutti gli altri aeroporti / stazioni valuteremo la migliore soluzione disponibile per permettere lo svolgimento del programma

Programma svolto in collaborazione con Andè

Slow trakking nelle Langhe

20-21 Giugno 2020

Slow Trekking adatto a chi voglia trascorrere un week end all’aperto godendo dei panorami delle dolci colline langarole,dei loro colori e dei gustosi sapori accompagnati da una Guida Escursionistica esperta del territorio.

Scarica programma

20.06.2020: Barolo – Monforte – Barolo (pernottamento a Bossolasco)
Ritrovo dei partecipanti alle h.9.30 a Barolo al parcheggio basso, dove lasceremo le auto e inizieremo la nostra camminata.
Saliremo nel borgo per una visita al pittoresco centro storico e prenderemo dopo poco la via dei filari, lungo sentieri panoramici immersi tra i vigneti di Nebbiolo, il vitigno dal quale si ricavano i vini più prestigiosi delle Langhe. Attraverso lo scenario geometrico dei filari (Patrimonio UNESCO dal 2014) raggiungeremo Monforte, dove potremo sostare per un caffè e visitare l’arroccato centro storico medioevale, per proseguire poi, su sentieri tra prati e filari, fino alla frazione Perno. Qui, presso la suggestiva cappella romanica di Santo Stefano sosteremo per un pranzo al sacco (non incluso) in mezzo alla campagna. Al pomeriggio riprenderemo la via tra vigneti e boschi, immersi nell’anfiteatro delle vigne, sosteremo per una merenda prima di ritornare, in meno di due ore, a Barolo per recuperare le auto ed in mezz’ora arrivare all’hotel.
Cena e pernottamento all’Hotel Alte Langhe di Bossolasco .

NOTE TECNICHE: percorso a piedi di 14 km totali e 500 mt di dislivello positivo – si consiglia l’uso di scarpe comode adatte a camminare anche su terreni non asfaltati.

21.06.2020: Bossolasco – Murazzano- Bossolasco
Colazione in hotel e partenza a piedi per uno spettacolare trekking sul filo delle creste dell’alta langa, nel regno della “nocciola” e del “formaggio”. Da Bossolasco fino a Murazzano sulle creste del sentiero della Valle Tanaro tra panorami apertissimi e silenziosi, in direzione del mare. Raggiungeremo Murazzano, paese famoso per il suo formaggio DOP, e lì faremo pranzo (libero). Nel pomeriggio ritorno all’hotel o, per chi volesse, ancora “una sgambata” sul filo dei crinali dell’alta langa verso Bossolasco.

NOTE TECNICHE: percorso a piedi di 10 km totali e 250 mt di dislivello positivo -si consiglia l’uso di scarpe comode adatte a camminare anche su terreni non asfaltati.

 

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE
€130,00 per 10 partecipanti in  camera doppia
€ 12,00 supplemento singola

La quota comprende:
Accompagnamento di guida escursionistica,
Servizio in mezza pensione presso l’Hotel Alte Langhe (cena e prima colazione), Merenda il primo giorno
Assicurazione medico bagaglio

La quota non comprende:
tutto ciò non espressamente indicato ne “La quota compende”

Finale Ligure

25 -27 Marzo 2017

Scaricate il programma

Tre giorni alla scoperta dei sentieri e dei paesi che circondano uno dei più bei borghi d’Italia. Affacciati sul mare cammineremo sugli itinerari che percorrono uno dei più bei tratti della costa ligure, passando tra sottoboschi di lecci e ulivi,bellissime falesie e profumate focaccerie…

 

DIFFICOLTA’: Le escursioni saranno di livello E. E’ quindi consigliato avere un minimo di abitudine ad escursioni con dislivelli di500-600 metri.

 

1° giorno – Caprazoppa:

Arrivati a Finale Ligure in mattinata, dopo aver lasciato le valige in hotel e aver fatto scorta di ottima focaccia in Finalborgo imboccheremo la Strada Napoleonica, un piacevole sterrato su cui risaliremo le pendici del monte Caprazoppa. Raggiungeremo quindi il magnifico borgo di Verezzi e torneremo a Finale Ligure sempre su sentiero su un itinerario ad anello passando sotto la Rocca dell’Orera. Dislivello positivo 350m. Cena e pernottamento in hotel.

2° giorno-Tour ad anello sull’Altopiano delle Magne:

Breve spostamento in auto (10 minuti) fino al paese di Varigotti, da qui saliremo verso l’altopiano delle Magne ed il Bric dei Crovi  da cui poter ammirare un magnifico panorama sia sull’entroterra che sul mare e sulla costa circostante. Raggiungeremo quindi il Bric dei Monti e successivamente la caratteristica zona dei Ponti Romani, per poi completare il tour ad anello e ridiscendere verso Varigotti. Dislivello positivo 700m. Cena e pernottamento in hotel.

3° giorno – Bric dei Frati e Grotta dell’Edera:

Partiremo da Finalborgo, per poi seguire per un breve tratto il torrente Aquila e dirigerci successivamente verso la Cappella di Sant’Antonio ed il panoramico Bric dei Tre Frati, passando dalle suggestive grotte dell’Edera e Pollera. Arriveremo quindi alle falesie del Bric Grigio e da qui passeremo tra i dolmen della zona archeologica di Monticello per  tornare a Finalborgo.

Dislivello positivo 650m circa.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE : Euro 235,00   minimo 10 massimo 20 partecipanti

SUPPLEMENTO  SINGOLA: Euro  30,00

LA QUOTA COMPRENDE:

  • Viaggio in treno
  • 2 mezze pensioni in hotel 3*** con bevande
  • Focaccia e bibita  il primo  giorno
  • Guida escursionistica ambientale per tutta le durata del viaggio
  • Accompagnatore
  • Assicurazione medico bagaglio e infortuni

 

N.B: Tutti gli itinerari saranno valutati di giorno in giorno in base al livello generale del gruppo, alle condizioni meteo e di sicurezza. Potranno quindi essere previste variazioni dell’ultima ora.

Chi non avesse bisogno del servizio di  mezza pensione  potrà richiedere la  sola partecipazione alle  attivita’

18 -27 Settembre 2017

Non ha la pretesa di essere “il camino”, ma un “possibile camino” diverso da un pellegrinaggio , ma diverso anche da un “pacchetto turistico”, una lenta scoperta dei paesaggi spagnoli!

Scaricate il programma  Scarica le Note Tecniche da leggere attentamente

1° GIORNO Torino – Roncisvalle ( camminata di 3 km circa 30 min)

Ritrovo in luogo da convenire e trasferimento a Bergamo in tempo utile per il volo per Lourdes. Arrivo. Partenza in bus per i Pirenei sosta a Saint Jean Pied de Port da sempre considerata la porta d’ingresso che dalla Francia introduce in Navarra.  Superando il passo di Ibañeta in breve tempo si giungerà a piedi a Roncesvalles caratterizzata dalle Reale Collegiata, dove si potrà assistere alla suggestiva benedizione del pellegrino. Cena e pernottamento.

2° GIORNO Roncisvalle – Alto de Mezkiritz (camminata circa 10 km)

Dopo la colazione partenza a piedi fino all’Alto de Mezkiritz: Il cammino corre per boschi di faggi, betulle, roveri e pini caratteristici del nord navarrese attraversando graziosi paesi . Trasferimento a Pamplona visita libera e pranzo.
    Pamplona – Puente la Reina  (camminata di 4 km e volendo da Eunate a Puente la Reina 5km)
Partenza da Pamplona in bus, sosta all’Alto del Perdon e proseguimento fino a Puente la Reina dove si congiungono il Camino Francese e quello aragonese. Cena e pernottamento.

3° GIORNO Puente la Reina – Cirauqui – Burgos (nostra tappa circa 10 km) +  ( a seconda della giornata e alla   una tappa  sui Monti  de Oca fino a  San Juan  de Ortega di  9  km o di avvicinamento  a Santo  Domingo de la  Calzada)

Partenza dall’hotel a piedi. La via giacobea continua per il fondo valle su strade di terra. Si percorre ora uno stupendo territorio ricco di vigneti e che è diventato un’ icona classica dei pellegrini. La pista in terra battuta porta al villaggio di Cirauqui. Proseguimento in direzione Burgos con soste nei pressi del Monastero  de Irache e nella storica località di Santo Domingo de la Calzada. Pranzo lungo il percorso. Proseguimento per Burgos visita guidata cena e pernottamento.

4° GIORNO La Meseta (nostra tappa da Castrojeriz a Puente Fitero + Boadilla del Camino a Fromista)

Da Burgos proseguiamo in bus fino a Castrojeriz. Sulla strada, all’ombra di una fila di alberi, si incontrano le rovine del convento de San Antón conosciuto in tutta Europa per la bravura dei suoi monaci nel trattare la malattia del “fuego de San Antón. Un panorama mozzafiato si apre davanti a noi sulle “Tierre de Campos” note come il “granaio della Spagna”. Arrivo a Puente Fitero dove si incontrerà il bus. Proseguimento fino a Boadilla del Camino e poi a piedi, fino a Fromista lungo il Canale di Castilla. Arrivo a Fromista dove la chiesa di San Martin rappresenta uno degli esempi  perfetti dello stile romanico. Proseguimento per Leon cena e pernottamento.

(** la lunghezza della tappa varia da 10 a 18 km a seconda del clima della giornata)

5 ° GIORNO  Leon — Rabanal

Pensione completa. Giornata di visita alla città di Leon. Sosta nel caratteristico paese di Castrillo de Los Polverazes e proseguimento per Rabanal del Camino.

6° GIORNO Foncebadón – Croce di Ferro – Acebo – Vega de Valcarce (nostra tappa 12 km)

Dopo la colazione partenza per il Camino. Oggi si tocca il punto più alto del cammino (1504 m slm) e forse anche uno dei più simbolici del cammino: La Cruz de Hierro . Lasciamo il suggestivo borgo abbandonato di Foncebadon percorrendo la strada centrale che scorre tra i ruderi della case. Giungiamo dopo circa un’ ora di cammino alla Cruz de Hierro (o Ferro). Lasciamo questo luogo suggestivo e carico di energie e procediamo lungo il sentiero tra magnifici panorami (tratto in discesa) fino all’incontro con il bus, da farsi nei pressi del suggestivo paese di El Acebo proseguimento per  Valcarce  con  sosta  a Ponferrada .  Cena  e pernottamento  a Vega de Valcarce o Ponferrada

7° GIORNO  Vega de Valcarce — O Cebreiro (facoltativa la salida da Herreria 8 km)

Partenza in taxi fino Arriviamo a Las Herrerías o la Faba. Da qui comincia la vera ascesa a O Cebreiro. Dopo questo paese il sentiero esce dall’ombra degli alberi per salire lungo un terreno aperto da cui si può ammirare il panorama circostante. Si entra in Galizia: sono le ultime fatiche di questa che è una delle tappe più temute del cammino che si conclude con l’arrivo alla chiesa romanica di Santa María la Real. Le origini di O Cebreiro risalgono ad epoca preromana.
     Cebreiro – Alto do Poyo (nostra tappa 9 km da Cebreiro all’Alto do Poyo)
Camminiamo nelle terre di Santiago, delle nebbie degli antichi Celti e delle preziose miniere romane, delle colline e dei boschi di querce e castagni. Da qui prendiamo un’ ampia pista forestale che conduce alla prima “parrocchia” del giorno. In Galizia i comuni sono detti Concellos ai quali appartengono diverse parroquias (frazioni) che comprendono a loro volta diversi aldeas (villaggi). Il sentiero segue parallelo alla strada e scende lievemente ed arriviamo a Hospital de la Condesa. Proseguimento per Sarria cena e pernottamento

8° GIORNO  Sarria – Portomarín ( 15 chilometri da Peruscallo bisogna calcolare circa 5 ore è un percorso facile e suggestivo in mezzo alla campagna galiziana più vera tra pascoli e piccoli villaggi. Si incontrano un paio di bar “attrezzati” Una tappa che è un vero “elogio alla lentezza”! )

Lasciamo Sarria in bus e arriviamo all’unico bivio dove il bus si può fermare e dove troviamo alcuni Horreos (caratteristiche costruzioni rurali per la conservazione del mais e altri cereali) . Silascia definitivamente l’asfalto per entrare in sentieri sotto le fronde di castagni fino a Cortiñas. Tra muretti a secco di pietra e sotto le fronde di castagni raggiungiamo Brea dove ci attende la pietra miliare dei 100Km a Santiago. Proseguimento per Santiago dove si incontrerà la guida per la visita guidata. Cena e pernottamento in hotel.

9° giorno SANTIAGO – CABO FINISTERRE ( Tappa 13 km)

Dopo la colazione  partenza per Cabo Finisterre “dove finisce la terra” percorrendo la frastagliata costa galiziana. Possibilità di  percorrere  gli ultimi  13  chilometri fino  al  Capo Finisterre, camminata sulla battigia della Playa Langosteira. Qui, pellegrini erano soliti bruciare in segnodi purificazione un oggetto utilizzato nel corso del pellegrinaggio che in quel luogo volgeva definitivamente al termine. Cena e pernottamento in hotel.

10° giorno CABO FINISTERRE- SANTIAGO – ITALIA

Dopo la colazione partenza per Santiago . Tempo  libero  e possibilità  di  assistere alla  messa del pellegrino. Pranzo libero . Trasferimento in aeroporto e imbarco sul volo per Bergamo.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:
Per un minimo di 25 persone paganti : € 1.390,00 per persona
Per un minimo di 20 persone paganti: € 1.480,00 per persona
Per un minimo di 15 persone paganti: € 1.490,00 per persona
Supplemento camera singola (limitate) € 310,00
Supplemento VOLO Ryan Air comunicato all’emissione (di norma oscilla tra  €180.00 e € 280,00 A/R)

LA QUOTA COMPRENDE
Bus gran turismo per tutta la durata de tour, sistemazioni alberghiere in strutture 3*** e Hostal a Rabanal del Camino, tutte le cene, 8 pasti (i pranzi possono essere in trattorie o cestino in base alle necessità logistiche), ingressi e visite guidate (cattedrale di Burgos, cattedrale di Leon, Santo Domingo de la Calzada, Santiago), accompagnatore esperto dall’Italia, assicurazione medica

LA QUOTA NON COMPRENDE :
Il volo, il trasferimento a Milano/Bergamo (da quantificare in base al numero dei partecipanti), gli ingressi non indicati e quanto non menzionato nel seguente programma , l’assicurazione annullamento viaggio.

ISCRIZIONI: In corso con versamento dell’acconto pari al 25% non appena raggiunto il numero minimo di 15 partecipanti faremo la richiesta per voli il cui importo verra’ aggiunto alla quota.

Cammino di Santiago de Compostela

26  settembre- 5 ottobre

Scaricate il programma  Scarica le Note Tecniche da leggere attentamente

1° GIORNO Torino – Roncisvalle ( camminata di 3 km circa 30 min)

Ritrovo in luogo da convenire e trasferimento a Bergamo in tempo utile per il volo per Lourdes. Arrivo. Partenza in bus per i Pirenei sosta a Saint Jean Pied de Port da sempre considerata la porta d’ingresso che dalla Francia introduce in Navarra.  Superando il passo di Ibañeta in breve tempo si giungerà a piedi a Roncesvalles caratterizzata dalle Reale Collegiata, dove si potrà assistere alla suggestiva benedizione del pellegrino. Cena e pernottamento.

2° GIORNO Roncisvalle – Alto de Mezkiritz (camminata circa 10 km)

Dopo la colazione partenza a piedi fino all’Alto de Mezkiritz: Il cammino corre per boschi di faggi, betulle, roveri e pini caratteristici del nord navarrese attraversando graziosi paesi . Trasferimento a Pamplona visita libera e pranzo.
    Pamplona – Puente la Reina  (camminata di 4 km e volendo da Eunate a Puente la Reina 5km)
Partenza da Pamplona in bus, sosta all’Alto del Perdon e proseguimento fino a Puente la Reina dove si congiungono il Camino Francese e quello aragonese. Cena e pernottamento.

3° GIORNO Puente la Reina – Cirauqui – Burgos (nostra tappa circa 10 km) +  ( a seconda della giornata e alla   una tappa  sui Monti  de Oca fino a  San Juan  de Ortega di  9  km o di avvicinamento  a Santo  Domingo de la  Calzada)

Partenza dall’hotel a piedi. La via giacobea continua per il fondo valle su strade di terra. Si percorre ora uno stupendo territorio ricco di vigneti e che è diventato un’ icona classica dei pellegrini. La pista in terra battuta porta al villaggio di Cirauqui. Proseguimento in direzione Burgos con soste nei pressi del Monastero  de Irache e nella storica località di Santo Domingo de la Calzada. Pranzo lungo il percorso. Proseguimento per Burgos visita guidata cena e pernottamento.

4° GIORNO La Meseta (nostra tappa da Castrojeriz a Puente Fitero + Boadilla del Camino a Fromista)

Da Burgos proseguiamo in bus fino a Castrojeriz. Sulla strada, all’ombra di una fila di alberi, si incontrano le rovine del convento de San Antón conosciuto in tutta Europa per la bravura dei suoi monaci nel trattare la malattia del “fuego de San Antón. Un panorama mozzafiato si apre davanti a noi sulle “Tierre de Campos” note come il “granaio della Spagna”. Arrivo a Puente Fitero dove si incontrerà il bus. Proseguimento fino a Boadilla del Camino e poi a piedi, fino a Fromista lungo il Canale di Castilla. Arrivo a Fromista dove la chiesa di San Martin rappresenta uno degli esempi  perfetti dello stile romanico. Proseguimento per Leon cena e pernottamento.

(** la lunghezza della tappa varia da 10 a 18 km a seconda del clima della giornata)

5 ° GIORNO  Leon — Rabanal

Pensione completa. Giornata di visita alla città di Leon. Sosta nel caratteristico paese di Castrillo de Los Polverazes e proseguimento per Rabanal del Camino.

6° GIORNO Foncebadón – Croce di Ferro – Acebo – Vega de Valcarce (nostra tappa 12 km)

Dopo la colazione partenza per il Camino. Oggi si tocca il punto più alto del cammino (1504 m slm) e forse anche uno dei più simbolici del cammino: La Cruz de Hierro . Lasciamo il suggestivo borgo abbandonato di Foncebadon percorrendo la strada centrale che scorre tra i ruderi della case. Giungiamo dopo circa un’ ora di cammino alla Cruz de Hierro (o Ferro). Lasciamo questo luogo suggestivo e carico di energie e procediamo lungo il sentiero tra magnifici panorami (tratto in discesa) fino all’incontro con il bus, da farsi nei pressi del suggestivo paese di El Acebo proseguimento per  Valcarce  con  sosta  a Ponferrada .  Cena  e pernottamento  a Vega de Valcarce o Ponferrada

7° GIORNO  Vega de Valcarce — O Cebreiro (facoltativa la salida da Herreria 8 km)

Partenza in taxi fino Arriviamo a Las Herrerías o la Faba. Da qui comincia la vera ascesa a O Cebreiro. Dopo questo paese il sentiero esce dall’ombra degli alberi per salire lungo un terreno aperto da cui si può ammirare il panorama circostante. Si entra in Galizia: sono le ultime fatiche di questa che è una delle tappe più temute del cammino che si conclude con l’arrivo alla chiesa romanica di Santa María la Real. Le origini di O Cebreiro risalgono ad epoca preromana.
     Cebreiro – Alto do Poyo (nostra tappa 9 km da Cebreiro all’Alto do Poyo)
Camminiamo nelle terre di Santiago, delle nebbie degli antichi Celti e delle preziose miniere romane, delle colline e dei boschi di querce e castagni. Da qui prendiamo un’ ampia pista forestale che conduce alla prima “parrocchia” del giorno. In Galizia i comuni sono detti Concellos ai quali appartengono diverse parroquias (frazioni) che comprendono a loro volta diversi aldeas (villaggi). Il sentiero segue parallelo alla strada e scende lievemente ed arriviamo a Hospital de la Condesa. Proseguimento per Sarria cena e pernottamento

8° GIORNO  Sarria – Portomarín ( 15 chilometri da Peruscallo bisogna calcolare circa 5 ore è un percorso facile e suggestivo in mezzo alla campagna galiziana più vera tra pascoli e piccoli villaggi. Si incontrano un paio di bar “attrezzati” Una tappa che è un vero “elogio alla lentezza”! )

Lasciamo Sarria in bus e arriviamo all’unico bivio dove il bus si può fermare e dove troviamo alcuni Horreos (caratteristiche costruzioni rurali per la conservazione del mais e altri cereali) . Silascia definitivamente l’asfalto per entrare in sentieri sotto le fronde di castagni fino a Cortiñas. Tra muretti a secco di pietra e sotto le fronde di castagni raggiungiamo Brea dove ci attende la pietra miliare dei 100Km a Santiago. Proseguimento per Santiago dove si incontrerà la guida per la visita guidata. Cena e pernottamento in hotel.

9° giorno SANTIAGO – CABO FINISTERRE ( Tappa 13 km)

Dopo la colazione  partenza per Cabo Finisterre “dove finisce la terra” percorrendo la frastagliata costa galiziana. Possibilità di  percorrere  gli ultimi  13  chilometri fino  al  Capo Finisterre, camminata sulla battigia della Playa Langosteira. Qui, pellegrini erano soliti bruciare in segnodi purificazione un oggetto utilizzato nel corso del pellegrinaggio che in quel luogo volgeva definitivamente al termine. Cena e pernottamento in hotel.

10° giorno CABO FINISTERRE- SANTIAGO – ITALIA

Dopo la colazione partenza per Santiago . Tempo  libero  e possibilità  di  assistere alla  messa del pellegrino. Pranzo libero . Trasferimento in aeroporto e imbarco sul volo per Bergamo.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:
Per un minimo di 25 persone paganti : € 1.390,00 per persona
Per un minimo di 20 persone paganti: € 1.480,00 per persona
Per un minimo di 15 persone paganti: € 1.490,00 per persona
Supplemento camera singola (limitate) € 310,00
Supplemento VOLO Ryan Air comunicato all’emissione (di norma oscilla tra  €180.00 e € 280,00 A/R)

LA QUOTA COMPRENDE
Bus gran turismo per tutta la durata de tour, sistemazioni alberghiere in strutture 3*** e Hostal a Rabanal del Camino, tutte le cene, 8 pasti (i pranzi possono essere in trattorie o cestino in base alle necessità logistiche), ingressi e visite guidate (cattedrale di Burgos, cattedrale di Leon, Santo Domingo de la Calzada, Santiago), accompagnatore esperto dall’Italia, assicurazione medica

LA QUOTA NON COMPRENDE :
Il volo, il trasferimento a Milano/Bergamo (da quantificare in base al numero dei partecipanti), gli ingressi non indicati e quanto non menzionato nel seguente programma , l’assicurazione annullamento viaggio.

ISCRIZIONI: Entro il 19 luglio con versamento dell’acconto pari al 25% non appena raggiunto il numero minimo di 15 partecipanti faremo la richiesta per voli il cui importo verra’ aggiunto alla quota.